Sistemi di mezzi di controllo

Classificazione dei mezzi di controllo
La suddivisione delle diverse sostanze per il controllo a polvere magnetica si effettua a seconda del metodo usato per la creazione del contrasto.
Si distinguono i seguenti tipi:

I. Fluorescente (indicazione visibile sotto i raggi UV)
II. Non fluorescente (indicazione visibile alla luce del giorno)
III. Visibile alla luce del giorno e fluorescente.

Nel controllo di serie stazionario vengono preferiti i mezzi di controllo fluorescenti. Se i controlli si devono eseguire all'aria aperta e / o in luoghi sempre variabili, sono più vantaggiosi i mezzi di controllo con indicazione visibile alla luce del giorno. Si raccomanda di tenere particolarmente conto della diversa sensibilit dei mezzi di controllo.

Mezzi di controllo a umido o a secco

Nell'applicazione si distingue tra mezzi di controllo a umido e a secco. A causa delle esigenze elevate riguardanti la precisione dell'indicazione e la sicurezza d'impiego, oggi si utilizzano maggiormente mezzi di controllo a umido. La grana ruvida delle particelle di controllo a secco magnetizzabili (circa 20 µm - 300µm) limita il campo d'impiego, oltre alla loro difficile manipolazione. Nei mezzi di controllo a umido, la precisione d'indicazione è molto più elevata grazie a una grana di dimensioni fino a 1µm, inoltre essi consentono di aggiungere direttamente additivi, ad es. per la protezione anticorrosione, e non è necessario che l'operatore li aggiunga separatamente.

Agente portante

Come agente portante per il mezzo di controllo si impiega acqua o olio:

Poiché quando si impiega acqua non ci sono spese di smaltimento e il suo uso è meno problematico (odore, reazioni della pelle), si lavora con l'olio soltanto nei casi in cui viene richiesto dalla norma di collaudo, ad es. quando si devono controllare pezzi ad alto rischio di corrosione o parti con superficie fortemente oleosa.

Confezione
I mezzi di controllo a umido vengono di solito offerti in forma concentrata. Questi contengono, oltre alle particelle ferromagnetiche, tutti gli additivi di reticolazione e protezione anticorrosione e si devono diluire secondo le indicazioni del produttore. In tal modo si riducono ampiamente eventuali errori provocati dalla miscelazione errata dei singoli componenti. In caso di necessit , l'operatore può adattare in modo ottimale la precisione di indicazione modificando il tasso di concentrazione.